Warning: fopen(/web/htdocs/www.euromedicalsas.it/home/wp-content/plugins/jetpack/jetpack.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.euromedicalsas.it/home/wp-includes/functions.php on line 5462

Warning: fread() expects parameter 1 to be resource, boolean given in /web/htdocs/www.euromedicalsas.it/home/wp-includes/functions.php on line 5465

Warning: fclose() expects parameter 1 to be resource, boolean given in /web/htdocs/www.euromedicalsas.it/home/wp-includes/functions.php on line 5468
Tecnologie Ospedaliere & Industriali | Euromedical Service Srl

Progettazione

Verifiche

La Società

Il gruppo EUROMEDICAL nasce  nei primi anni 2000, dalla volontà di raggruppare le diverse esperienze nell’erogazione delle attività per la gestione dei  servizi tecnologici ospedalieri, in particolar modo si occupa di verifiche e controlli ambientali, compresa la sanitizzazione  con strumenti all’avanguardia,  nonché della progettazione, realizzazione gestione e manutenzione degli impianti tecnologici ospedalieri, industriali ed alimentari.

La Mission è  finalizzata alla gestione complessiva del settore tecnico, curando il ciclo di vita delle tecnologie nell’ambito delle strutture ospedaliere sia pubbliche che private.

Le  strutture sanitarie rappresentano  un ambiente complesso, storicamente considerato “ad alto rischio” in quanto, espone necessariamente chi vi transita ad un elevato rischio infettivo. Le particolari attenzioni sono programmate al fine di garantire la sicurezza di pazienti e di operatori.

La contaminazione batterica è prevalentemente imputabile a microrganismi aerodispersi, la cui fonte d’importazione primaria è rappresentata dal personale: équipe operatoria e pazienti. Altre fonti secondarie sono rappresentate dalla difettosa immissione d’aria dall’impianto di VCCC (ventilazione e condizionamento a contaminazione controllata) o dalla contaminazione dello strumentario introdotto. Nell’ambito di una valutazione complessiva delle condizioni ambientali si ritiene importante considerare il livello di inquinamento microbiologico, essendo tale parametro strettamente correlato alle procedure di sanificazione e di controllo igienico.

Per un controllo microbiologico ambientale routinario sono sufficienti rilevazioni quantitative della carica microbica totale. Scopo dei rilevamenti è quello di identificare le sorgenti di infezione e di sottoporre a verifica l’efficacia delle norme comportamentali adottate dal personale ed i protocolli di pulizia attuati.

Rischi correlati alle Strutture Sanitarie

Rischio fisico

Discomfort termico del personale ospedaliero, dei pazienti e dei visitatori, derivante da un livello inadeguato dei parametri microclimatici.

Rischio chimico

Alterazione dei meccanismi metabolici derivante dalla contaminazione ambientale provocata da sostanze tossiche, nocive o cancerogene.

Rischio microbico

Alterazione dei meccanismi d’organo, tissutali, cellulari ed immunitari derivanti dalla contaminazione ambientale qualitativamente e/o quantitativamente inadeguata di microrganismi.

Verifiche Microclima

La normativa italiana di riferimento è rappresentata dal D. P.R. 14.01.978 (oltre alla norma tecnica UNI EN 14644 – e Linee guida ISPESL sugli standard di sicurezza e di igiene del lavoro nel reparto operatorio) che, nell’ambito dei requisiti strutturali, tecnologici ed organizzativi minimi per l’esercizio delle attività sanitarie delle strutture pubbliche e private, per quanto riguarda il reparto operatorio, fissa requisiti minimi impiantistici che prevedono un impianto di condizionamento tale da assicurare le seguenti caratteristiche igrotermiche:

  • temperatura interna invernale ed estiva 2 0 – 2 4 ° C
  • umidità relativa estiva ed invernale 40-60 % – ricambi aria / ora (aria esterna senza ricircolo) 1 5 v / h
  • filtraggio aria 9 9 , 9 7
  • velocità aria 0,05-0,15 m/s
  • temperatura media radiante D T < 2
  • temperatura effettiva 1 7 , 5 – 2 4
  • PMV (voto medio previsto) +/- 0,5
  • PPD (% prevista insoddisfatti) < 10 %

Verifiche Microbiologiche

Le linee guida ISPESL sugli standard di sicurezza e di igiene del lavoro nel reparto operatorio, stabiliscono la periodicità delle verifiche a secondo della classe di appartenenza delle sale operatorie.

LUOGO PERIODICITA’
Sala operatoria < classe ISO 5
  • Semestrale
  • In seguito ad interventi di manutenzione sul sistema di trattamento dell’aria significativi ai fini del controllo della contaminazione particellare (es. cambio filtri, manutenzioni).
Sala operatoria < classe ISO 7
  • Annuale
  • In seguito ad interventi di manutenzione sul sistema di trattamento dell’aria significativi ai fini del controllo della contaminazione particellare (es. cambio filtri, manutenzioni).